#FinalEvent – “Gli stati generali del mare calabrese” – San Lucido 04.09.2021

#FinalEvent – “Gli stati generali del mare calabrese” – San Lucido 04.09.2021

Si è concluso ieri sera (4 settembre 2021) gli “Stati generali del mare calabrese”, la serie di eventi organizzata e promossa dal FLAG La perla Tirreno e realizzata grazie a un finanziamento della Regione Calabria con la misura 5.68 del PO FEAMP 2014/2020.

La serata conclusiva si è tenuta nella Piazzetta delle nostre Stelle, a San Lucido, e si è sviluppato in due momenti principali: un incontro/confronto tematico in modalità talkshow e uno showcooking.

La discussione, moderata dalla speaker radiofonica Francesca Ramunno (RLB), ha visto la partecipazione del presidente del Flag, Gabriella Luciani, del direttore tecnico del Flag, Annamaria Mele, del zoologo marino dell’Università della Calabria DIBEST, Emilio Sperone, del direttore generale del dipartimento Agricoltura, Risorse Agroalimentari, Caccia e Pesca della Regione Calabria, Giacomo Giovinazzo, del sindaco di San Lucido, Cosimo De Tommaso, e dell’assessore all’Agricoltura, Risorse Agroalimentari, Caccia e Pesca della Regione Calabria, On. Gianluca Gallo.

L’evento, trasmesso interamente in streaming sui canali social del Flag – anche a causa delle restrizioni e della necessità di contenimento imposta per arginare la diffusione del virus Covid-19 –, ha visto la partecipazione anche di numerosi pescatori professionali, ed è proseguito con lo showcooking dello chef Fabrizio Mannarino, che ha preparato le classiche crispelle con le alici salate e gli spaghetti con alici e mollica di pane.

Il FinalEvent degli Stati generali del mare calabrese rientra in un progetto più ampio che ha come focus quello di “incrementare il consumo consapevole di pesce azzurro e specie eccedentarie per sostenere un incremento economico e stimolare i mercati” nell’ambito di una campagna di comunicazione, promozione e valorizzazione delle eccellenze del nostro territorio, paesaggistiche, umane e di prodotti della pesca e dell’acquacoltura sostenibili.

La “campagna promozionale”, sia mediante i canali abituali della comunicazione partecipata che mediante i social media e i network di marketing, si svilupperà con il coinvolgimento di autorità locali e media partner, in un confronto con il comparto ittico, in cui si definiranno le linee guida della tracciabilità dei prodotti ittici locali, della loro interazione con i prodotti De.C.O. e i prodotti DOC e DOP dell’area Tirreno 1; e al contempo si sensibilizzerà sull’importanza che riveste, per la pesca moderna, l’attingere a risorse economiche di servizi connessi alla diversificazione dello sforzo di pesca, interessando l’imprenditore ittico a sviluppare attività di ittiturismo, pescaturismo, trasformazione e commercializzazione del proprio pescato, lungo una filiera breve che consente di rendere i prodotti e i servizi unici.


Foto in home © www.coastclick.it, Francesco Pepe, Amalia Grosso